Faq Comparti di investimento

Faq

Comparti di investimento

  • Chi gestisce le risorse di Fondemain ?

    Per espressa previsione statutaria Fondemain non può gestire direttamente le proprie risorse. Ciò significa che il Consiglio di Amministrazione del Fondo deve necessariamente avvalersi di Gestori professionali con determinate caratteristiche (banche, assicurazioni, SIM, fondi comuni d'investimento) scelti con criteri di trasparenza tra diversi soggetti messi in concorrenza tra di loro. Infatti, la scelta dei gestori avverrà tramite una gara pubblica.

  • Come sono gestite le risorse di Fondemain ?

    Le risorse di Fondemain sono gestite secondo rigorosi criteri di prudenza in quanto il suo scopo esclusivo è di erogare trattamenti pensionistici complementari. Fondemain non ha finalità speculative. 
    L'attività di gestione deve essere ispirata ai seguenti criteri: 

    1. diversificazione degli investimenti; 
    2. efficiente gestione del portafoglio; 
    3. diversificazione del rischio; 
    4. contenimento dei costi; 
    5. massimizzazione dei rendimenti.
  • Cosa succede se fallisce il gestore di Fondemain ?

    Occorre considerare che per espressa disposizione di legge: 

    • il patrimonio che Fondemain affida al gestore resta sempre e comunque nella titolarità di Fondemain, in quanto si configura giuridicamente come un patrimonio separato ed autonomo: ciò significa che anche in caso di fallimento del gestore il patrimonio gestito per conto del Fondo non rientra nell'attivo fallimentare e quindi non è interessato dalla procedura fallimentare o concorsuale relativa al gestore; 
    • il patrimonio affidato in gestione non è consegnato materialmente al gestore ma alla banca depositaria che certifica, sotto la propria responsabilità, l'esistenza e la consistenza del patrimonio di Fondemain che resta comunque autonomo e separato rispetto al patrimonio della banca depositaria.

    Inoltre occorre considerare che è molto probabile che il Fondo abbia più di un gestore ed è certo che tutti i gestori prescelti devono rispondere a requisiti di solidità, professionalità e di dimensionamento tali da mettere Fondemain al riparo da sgradite sorprese.

  • Può fallire Fondemain ?

    Fondemain  non può fallire, sia perché la legge espressamente esclude che un Fondo pensione possa fallire sia perché è gestito con la tecnica della capitalizzazione: ciò significa che Fondemain assume impegni, in termini di prestazioni pensionistiche, nei confronti dei lavoratori iscritti solo ed esclusivamente nei limiti del patrimonio effettivamente esistente. Non sono possibili, quindi, squilibri gestionali per quanto concerne il patrimonio destinato alle prestazioni.

  • Qual è il regime fiscale dei rendimenti maturati dal Fondo?

    I rendimenti maturati sono tassati con un'aliquota agevolata del 20%, ma per i rendimenti derivanti da titoli pubblici italiani o da quelli ad essi equiparati, è prevista un’aliquota pari al 12,50%. Pertanto, la tassazione complessiva dipenderà dall’incidenza delle fonti di rendimento. 
    Ad esempio, ipotizzando un rendimento del 5%, di cui il 40% derivante da investimenti in titoli di stato ed il restante 60% da altri titoli, il prelievo fiscale complessivo sarebbe del 17% (12,50%x40% + 20%x60%).
     

  • In quale linea vengono investite le risorse dei soggetti fiscalmente a carico?

    I contributi saranno investiti nel comparto scelto al momento dell’adesione al Fondo del soggetto fiscalmente a carico. È facoltà del soggetto fiscalmente a carico modificare successivamente la linea di investimento (switch) alle stesse condizioni e modalità previste per i lavoratori iscritti al Fondo.
     

FONDEMAIN C.F. - 91037010070